Da 0 a 100.000

Non barare!

Facebook
LinkedIn

Se c’è una cosa che ho imparato in questi anni è proprio questa: non si bara! Non ci sono scorciatoie!

E no, non c’entrano niente i sani principi. E no, neanche un qualche buon senso religioso.

C’entri tu! Ricordiamoci che il nostro scopo è sempre lo stesso: fare di te un imprenditore capace di arrivare da 0 a 100.000!

E allora eccolo qui il capitolo che non ti aspettavi.

Non ci sono scorciatoie. È un po’ la versione moderna di quel consiglio che ti ripetevano i nonni o magari anche i tuoi.

La base è quella. Nella tua nuova veste di giovane startupper ti troverai molto più spesso di quello che credi a cercare dentro di te la soluzione a problemi che “da fuori” sembreranno davvero impossibili da risolvere.

Ma noi sappiamo che la differenza tra un imprenditore di successo ed “uno di quelli che chiudono in 24 mesi” la fa proprio la tenacia. La costanza. Anzi oserei: la tenace costanza! Ecco perché fermarsi davanti ad un problema non è neanche contemplato.

Quindi? Quindi toccherà a Te in prima persona affrontare tutti gli ostacoli. Ovviamente dovrai mettere insieme tutte le tue forze e le risorse che hai accumulato fino a quel momento.

Ma! C’è un “ma” grosso come una casa: Tu, ti consideri all’altezza? Che opinione hai di te stesso? Sei uno che “si è fatto il ****” oppure speri che anche sta volta ti vada bene?

Un imprenditore guida, non spera!

La sicurezza in te stesso sarà la risorsa più preziosa alla quale attingerai davanti ad ogni prova.

Ma che dire se hai preso delle scorciatoie? Se quell’esame, si l’hai passato ma… magari avevi i bigliettini? O se la patente l’hai presa si ma…l’esaminatore è il proprietario della scuola guida…e con tutti i soldi che gli hai lasciato per le guide…!

Che dire se invece di stare tenacemente a dieta, hai optato per quelle pastigliette, per quegli shaker ecc ecc…?

Ecco, magari quella volta ha funzionato. Magari l’esame l’hai anche passato e magari ora hai la patente e ora sei magra/o esattamente come sognavi…. MA! Il più grosso “ma” che c’è in tutto questo è che tu lo sai! TU, lo stakeholder più importante al quale devi rispondere, sai di aver barato. E chissà se senza quei bigliettini l’avresti passato quel’esame. E così inizierai a convincerti che forse non sei così bravo. Che non ne sei all’altezza. E caro mio, se non sei convinto tu, prima di te stesso e poi dei tuoi progetti: come farai a convincere gl’altri?!

Quindi da retta a me, nessuna scorciatoia. Sbatti la testa dritto contro quel problema. Affrontalo. Vieni bocciato e ristudia. Non c’è nulla di vergognoso nell’imparare una lezione. Cadi e rialzati: perché quando ti sarai rialzato, quando lo avrai fatto con le tue gambe…beh lì te lo assicuro: non cadrai mai più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *